Un fiume in piena

#UNFIUMEINPIENA

#UNFIUMEINPIENA
Feroce il gesto
nell’occhio non violento
Terra dei fuochi
Un attimo di vita che si fa verso – Haiku – ©AM
 

 

#unfiumeinpiena Terra dei fuochi, manifestazione a Napoli.Giornata uggiosa, piovigginosa, umida una giornata difficile e pure in piazza ho rivisto le folle che furono di altri anni e con le stesse insorgenze emergenti in settori che, ancora una volta, hanno avuto come formanti le schiere i giovani, con l’allegria della loro età e pure con la determinazione di chi non vuole intendere nè dare ragione a coloro che pur sapendo hanno taciuto per la durata di un’intera generazione, la stessa che in piazza si è riconosciuta in Bella Ciao e nel brano di Jovine feat. O’Zulu’ Napulitan .

E pure la presenza massiccia della cittadinanza della cintura napoletana, giovani e meno giovani, la presenza della FIOM con figure fondanti come il segretario generale ed il simbolo della battaglia della rimanente classe operaia di Pomigliano d’Arco, il cassaintegrato, allegro giovane e pieno di tensione positiva, che non ha risparmiato le sue energie nel manifestare la sua passione sociale: ieri nei confronti della FIAT oggi nel richiedere a gran voce l’adozione del modello RESISTENZA.

L’unico possibile, quello che la cittadinanza, le associazioni, le cellule di partito, insomma la presenza sul territorio di momenti di presa di coscienza.

Negata per una generazione a questa generazione che in più di 100.000 ha avuto la forza e con tutta la gioia di chi sa contro chi rivolgere la propria rabbia è scesa in piazza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *