Torre della Vita e del Tempo

Con la sua avveniristica forma ad elica che simboleggia il Dna, la «Torre della Vita e del Tempo» è senza dubbio la più bella delle tre costruzioni, oltre ad essere uno degli orologi solari più grandi del mondo. Peccato che non funzioni. «Purtroppo è stato commesso un errore sull’orientamento della linea Nord-Sud In fase esecutiva dei lavori», spiega Edgardo Filippone dell’Unione Astrofili Napoletani, che sviluppò il progetto della meridiana per farne dono alla città. «L’inesattezza fu imputata all’uso della bussola per determinare il Nord da parte dei tecnici. Se è vero, si tratta di uno sbaglio che neanche un geometra alle prime armi avrebbe dovuto fare, se non completamente ignorante dell’esistenza di un Polo Nord geografico ed uno magnetico. Per giunta, sulla linea meridiana a sono stati sistemati degli inutili dissuasori in pietra, deturpando così l’elemento architettonico e funzionale dell’orologio solare.

©AèQ
#aèqpicturecollectionduemiladiciassette

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *